Lezioni e Conferenze -

Lezioni e Conferenze

 

Ciclo "Ri-creazioni", progetto ideato e curato dal Professor Michele Collina:

In questo ciclo di lezioni si parlerà di letteratura, teatro, musica, e di ogni altra modalità di espressione utilizzata dall’uomo. Si cercherà di farlo criticamente e laicamente nella misura in cui a farci da guida sarà la religione del “secondo me”. Si esprimeranno opinioni che dovranno essere integrate e contraddette, confutate, ma sempre discusse attraverso un confronto che ri-crei il rapporto tra gli interlocutori in una direzione di crescita, mai di impoverimento. Questo è quanto si farà al fine di creare, o ri-creare, una modalità di dialogo intorno a una materia che assolutamente riteniamo ricreativa, ma nel senso etimologico e più nobile del termine: edificante. E sappiamo quanto ce ne sia bisogno, in assoluto e in questi tempi in particolar modo. E poi “ri-creazioni” poiché ci serviremo di materiali, noti e meno noti, sottoponendoli, talvolta, a letture o analisi anche irriverenti nel tentativo di ricostruirne il senso o proponendone uno nuovo.

 

 

 

Martedì 11 FEB. dalle 19 alle 20:30:

PER UN POCO DI LACRIME ANCORA

amore, morte, ombre in una novella del Decameron di Giovanni Boccaccio

 

Dal folklore alla letteratura e ritorno. Un percorso di lettura di una novella del Decameron di Giovanni Boccaccio che deriva dal fiabesco i suoi motivi caratterizzanti e li ripropone, in chiave letteraria, restituendoli all’immaginario collettivo. Una storia d’amore e morte, di lacrime e silenzi raccontata e analizzata con ‘irriverente rispetto’.


E' CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE via Whatsapp al 3519906465 oppure via E-mail a: info@areafuoritema.it
INGRESSO GRATUITO per i già soci

 

 

 

Martedì 25 FEB. dalle 19 alle 20:30:

PASCOLI, LA PSICANALISI ED ALTRO

una proposta di lettura della poesia di Giovanni Pascoli

 

La poesia di Giovanni Pascoli, uno dei poeti più amati del Novecento, mostra, se letta alla luce della critica psicanalitica, un’esistenza densa di traumi irrisolti, di paure e resistenze, di sensi di colpa. La teoria freudiana della psicanalisi si mostra come una brillante chiave di lettura di un patrimonio poetico imprescindibile per la cultura italiana.

 

E' CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE via Whatsapp al 3519906465 oppure via E-mail a: info@areafuoritema.it
INGRESSO GRATUITO per i già soci

 

 

 

 

Martedì 10 MAR. dalle 19 alle 20:30: QUEL CHA CANTANO LE SIRENE

percorsi memoriali, rievocazioni, ricordi e il canto delle Sirene

 

Che cosa promettono, col loro canto suadente, le Sirene ai naviganti che passano con le loro navi vicino alla loro isola? Quale invito attrae al punto di uccidere? E di cosa parla, tra il resto, l’Odissea, il secondo monumento letterario della nostra civiltà? A queste, ed altre domande, cercherà di rispondere un percorso di lettura lungo la rotta di Odisseo nel suo lungo tentativo di ritorno a casa, attraverso il suo andare verso il futuro: un andare che implica, necessariamente, il recupero insistente, talvolta ossessivo, del passato.

 

E' CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE via Whatsapp al 3519906465 oppure via E-mail a: info@areafuoritema.it
INGRESSO GRATUITO per i già soci

 

 

 

 

Martedì 24 e 31 MAR. dalle 19 alle 20:30:

ILIADE – IL GIOCO DEL DESTINO

narrazione per voci ed elementi sonori (due incontri)

 

Ilio deve cadere. Questo ha prescritto il fato a cui neppure gli dèi possono opporsi. Ma come si giungerà a quel giorno? Sempre due sono le strade e, per quanto l’arrivo sia certo, il viaggiare è tutto un mistero. Spesso, nel corso della vita, ci chiediamo cosa sarebbe successo se in quel certo giorno avessimo preso ‘l’altra strada’; forse, sembra insegnarci il mito, saremmo giunti al medesimo punto in cui ci troviamo, solo attraverso un percorso differente.

Il racconto dell’Iliade musicato e commentato e guidato da un dado con solo due numeri.

 

E' CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE via Whatsapp al 3519906465 oppure via E-mail a: info@areafuoritema.it
INGRESSO GRATUITO per i già soci

 

 

 

 

 

Martedì 21 APR. dalle 19 alle 20:30:

PADRI, FIGLI, CAPRI ESPIATORI

trame di sangue e di cuore dal mito alla letteratura

 

Di tutti i legami di sangue e di cuore, quello tra il padre e il figlio sembra essere il più affrontato nel grande universo della letteratura. Colpisce la sua declinazione quasi sempre violenta, tragica, drammatica. Anche a prescindere dalla lettura psicanalitica di Freud, e dei suoi illustri successori (Jung, Lacan, Hillmann), sembra che l’uomo, da sempre, abbia colto l’aspetto traumatico del rapporto padre/figlio e lo abbia raccontato in infinite storie che vanno dalla fiaba al mito, dalla letteratura al cinema.

Un viaggio sulle orme di alcune trame particolarmente significative che tentano di disegnare un percorso che proviene da molto lontano e che si avvia verso un dove tutto da scoprire.

 

E' CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE via Whatsapp al 3519906465 oppure via E-mail a: info@areafuoritema.it
INGRESSO GRATUITO per i già soci

 

 

 

 

Martedì 5 MAG. dalle 19 alle 20:30:

LO STUPORE DEGLI DÈI

ombre dell’umano sulla luce di Dio

 

Una lettura dell’ultimo canto del Paradiso di Dante.

La parola è l’ombra delle cose, ne testimonia l’esistenza, come l’ombra proiettata dalla luce che si rompe su un corpo dice che quel corpo, quell’oggetto, sono presenti. Cosa vede Dante quando ficca gli occhi nella luce divina? Quale ombra proietta sul poema questo momento di incontro con la luce suprema? Di quali parole-ombra Dante si serve? A queste domande tenteremo di dare una risposta esplorando i versi e allargando la visione dal divino…all’umano.

 

E' CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE via Whatsapp al 3519906465 oppure via E-mail a: info@areafuoritema.it
INGRESSO GRATUITO per i già soci

 

 

 

 

Martedì 19 e 26 MAG. dalle 19 alle 20:30:

 

PERCHÉ AMIAMO COME AMIAMO (due incontri)

amore, morte, sangue, vita da Tristano e Isotta ai Radiohead

 

La civiltà occidentale, figlia della cultura mediterranea, non ha amato sempre come oggi. La passione, la sofferenza per amore, tutto quel repertorio di forti emozioni, sensazioni struggenti, sentimenti abnormi, sono un qualcosa che comincia a comparire dopo l'anno Mille, contestualmente a una profonda crisi che attraversa tutta l'Europa, e sull'onda di una travolgente storia d'amore reale e di un'altra inventata, un grande mito moderno: la storia di Tristano e Isotta. Il viaggio proposto, partendo dall'oggi e volando vertiginosamente verso l'antichità greca e latina per poi fermarsi, più a lungo, nel cuore del Medioevo, intende indagare e comprendere i motivi profondi, cercandoli nell'arte, ma pure nella psicologia, nella sociologia e nell'antropologia, per i quali, oggi, l'amore è vissuto secondo le modalità che tutti conosciamo.

 

E' CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE via Whatsapp al 3519906465 oppure via E-mail a: info@areafuoritema.it
INGRESSO GRATUITO per i già soci